19 agosto 2009

La legge del crimine (Le premier cercle)


In sala eravamo in tre. Alle 20.30 il film non era ancora iniziato. Dato che era praticamente impossibile che cercassero di smaltire la coda alla cassa, trascorsi dieci minuti sono andata nell’atrio e ho chiesto: “ma il film non inizia perché è talmente brutto che volete risparmiarci la visione?” Mi hanno guardata un po’ straniti, un tipo si è alzato ed è andato a schiacciare un interruttore e, magicamente, è partito il film. Lento, già dalle premesse. Jean Reno è Milo, il capo della famiglia Malakian, dalle solide radici criminali, che sta programmando un ultimo colpo per poi cedere il comando al figlio Anton (Gaspard Ulliel, decisamente interessante), il quale però non ha intenzione di seguire le tradizioni criminali della famiglia…Storia interessante, ma lento, lento, lento.

Nessun commento:

Posta un commento