24 febbraio 2011

Black Swan e/o Il cigno nero e/o che due maroni

Pensavo ieri sera, mentre guardavo il film (che in qualche modo bisogna pure farlo passare il tempo, no?) che non ricordo se da piccola mi abbiano mai rivolto la fatidica domanda “cosa vuoi fare da grande?”. Ma so per certo che mai (e quando dico mai intedo proprio mai) e poi mai avrei risposto “la ballerina”. Sarà che quando ti ritrovi col fisico esile ed aggraziato di un fustino del Dash sei conscia dei tuoi limiti, ed eviti di farti guardare con stupore e commiserazione dagli astanti. Non credo di aver mai risposto nemmeno la maestra e/o l’astronauta, anzi, per dirla tutta forse non l’ho mai saputo cosa avrei voluto fare da grande. Considerato che non ho fatto un cazzo, alla fine ho fatto bene a non sbilanciarmi.
Comunque, l’unico pregio del film di ieri sera era di essere in inglese. Vuoi mettere il culo di sentir piagnucolare la Portman per tutto il film senza doppiaggio?
Posso dire che Vincent Cassel (uno dei tanti motivi per cui invidio la Bellucci, che, oltre ad avere la mia stessa età, ha in comune con me anche il fatto di non saper recitare) in inglese non se la cava male. A parte essere comprensibilissimo (cosa che capita quasi sempre quando a parlare è uno straniero, infatti sono riuscita a capire anche l’intervista di Nicole Minetti rilasciata alla CNN) non parla inglese come fosse un francese, e questo me l’ha fatto apprezzare ancora di più. 
Comunque, per farla breve, Nina (la Portman) viene scelta per interpretare la regina dei cigni ne “il lago dei cigni”. Solo che la povera ragazza, che vive con una madre leggermente ansiosa/oppressiva/ossessiva, inizia a manifestare qualche vago segno di squilibrio mentale. Che va bene lo stress, la tensione e tutto il resto, ma quando inizi ad avere le allucinazioni non sarebbe il caso di farsi curare?
Nonostante il film non valga i soldi del biglietto, la Portman è effettivamente brava, e la candidatura all’Oscar ci sta tutta.
(Postilla per il Dottor Piazza: Mila Kunis è una gran gnocca)

2 commenti:

  1. AHha,ma hai parlato del film solo nelle ultime due righe!
    Secondo me l'hai odiato perchè te sotto sotto sognavi di fare la ballerina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah ah ah! ma in quelle due righe c'è più o meno tutto quello che c'è da sapere sul film... e comunque no, la ballerina non è mai stato il mio sogno, giuro!!! :)

      Elimina