28 novembre 2013

31° TFF _ day 5

2 AUTOMNES 3 HIVERS (Francia 2013)


Storia a capitoli ed incastri, raccontata in prima persona dai protagonisti al pubblico, sulla complessità dei rapporti di coppia a partire da Arman, attorno a cui ruotano Amelie, la donna che ama, dal loro primo incontro (o scontro) al parco, mentre entrambi stanno facendo jogging, passando a Benjamin, migliore amico di Arman, colpito da un ictus a 30 anni, la sua riabilitazione, e l'amore con Katia, la sua giovane ortofonista, il logorio dei rapporti, fra alti e bassi e personaggi di contorno, come il depresso cugino di Katia, che, abbandonato da Marie, tenterà di suicidarsi, la prima volta imitando Ian Curtis, la seconda Jeff Buckley... 

THE WAY WAY BACK (USA 2013)




Il coming of age di Duncan, quattordicenne timido ed introverso, costretto a trascorrere le vacanze estive nella casa al mare di Trent, il nuovo compagno della madre, che lui detesta (Steve Carrell, che per una volta non veste i panni dello sfigato ma dello stronzo a tutto tondo) e la figlia adolescente dell'uomo.
Quando in un bar conosce Owen (ennesima grande prova di Sam Rockwell, sempre in grande spolvero), manager di un parco acquatico, inizierà a frequentarlo, e - di nascosto dalla madre - a lavorare nel parco, stringendo amicizia con l'uomo e con tutto il resto dello staff, in un'estate che lo aiuterà a maturare e ad acquistare una maggiore consapevolezza del suo potenziale. 
Commedia davvero gradevole che da noi uscirà con il titolo "C'era una volta un'estate". 

WRONG COPS (USA 2013)

Appartengo alla scuola di pensiero per cui una seconda possibilità è dovuta a tutti. 
Così, nonostante l'anno scorso io abbia patito tantissimo "Wrong" di Quentin Dupieux, quest'anno ho voluto dare una chance a Wrong Cops.
Ben mi sta.
Se l'anno prossimo Quentin Dupieux tornerà al TFF io lo eviterò con tutte le mie forze, sappiatelo. 
In caso contrario ho già dato disposizioni alla Tiz e alla bionda affinché mi percuotano con il programma del festival arrotolato. 
Le vicende di un gruppo di poliziotti disgustosi, ripugnanti e patetici. C'è quello che spaccia erba nascondendola all'interno di topi morti, quello che compone orribile musica tecno sperando che abbia successo, quello ossessionato dalle tette che non esita a minacciare con la pistola giovani donne che ferma con un pretesto, quello le cui foto in divisa, mentre viene inculato da un carcerato vengono pubblicate su una rivista gay, che finirà inavvertitamente nelle mani della figlia tredicenne... ecc.ecc. 
Il più normale di tutti è Marylin Manson. E io non aggiungo altro.
Anzi, sì.
Wrong Cops sucks.   

PRINCE AVALANCHE (USA 2013)


Diretto da David Gordon Green, Prinche Avalanche è l'inutile remake americano di un altrettanto abbastanza inutile film islandese, vincitore del TFF un paio di anni fa, "Á annan veg", che già non mi aveva entusiasmato all'epoca. 
Dall'Islanda al Texas. 
Per il resto il film è identico. 
Con la differenza che uno dei protagonisti è quel minchione di Emile Hirsch, che io tollero solo se muore o se lo picchiano fortissimo. E qua ovviamente nessuna delle due opzioni viene presa in considerazione. 
Se proprio avete voglia di annoiarvi un po', almeno fatelo con l'originale. 

6 commenti:

  1. I remake identici fatti negli Usa, sono uno dei misteri più insostenibili del cinema ... per il resto, pellicole interessanti, a parte poliziotti sbagliati sucks ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo che - salvo rari casi - i remake dei film siano superflui, come le cover delle canzoni...

      Elimina
    2. Sulle cover delle canzoni non sono d'accordo! :-)) E sui remake dei film dipende... per esempio il delizioso The grand seduction è un remake, di un film francese che non volevo vedere! Ci sono casi in cui i remake hanno il loro sporco why & beacuse.
      Indi: sono in sintonia con tutte le recensioni della Poison, anche se non sarei così drastica con il cazzonissimo Wrong cops (io non ho visto Wrong però), che strappa qualche risata e non mi ha irritata più di tanto. Comunque mi procurerò un programma di piombo, in modo da percuoterti adeguatamente..... :-D

      Elimina
    3. Ah be, ma se io non ho visto l'originale il remake vale! :)

      Elimina
  2. Non ho ben capito se il primo t'è piaciuto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo non mi aveva detto un granché, ma era senz'altro meglio di questo...

      Elimina